back to top

Virginia Di Nunzio

Sono un’artista italiana che opera nel campo della scultura.
Nata a Moncalieri il 5 luglio del 1993, scopro la scultura alla Scuola per Artigiani e Restauratori M. Lauro Rossi, dove frequento il corso del maestro Fausto Mosca di “Formatura artistica e riproduzione di elementi scultorei ed architettonici”.
È nel corso di quell’anno che esploro il lavoro di grandi artisti, quali Moore, Brancusi e Medardo Rosso, che iniziano ad ispirare la mia visione estetico-progettuale.
Per un periodo lavoro presso il laboratorio dello scultore Fabio Viale, dove mi approccio al marmo e successivamente continuo la mia formazione da autodidatta, prediligendo materiali come argilla e plastilina.
Dal 2022 frequento il Corso di Scultura presso l’Accademia di Belle Arti di Torino, sotto la guida della Docente e Artista Daniela Novello.

Opero nel campo della scultura dal 2016 e continuo a produrre nel mio studio a Torino, dove proseguo la mia ricerca, con una finestra aperta sulle nuove tecnologie e nuovi modi di esprimere un’arte sempre più connessa a campi diversi, ma affini.

CONCEPT

“Togliere invece che aggiungere vuol dire riconoscere l’essenza delle cose e comunicarle nella loro essenzialità.” Bruno Munari
Il mio percorso artistico porta avanti una tradizione scultorea che indaga il potere e la sacralità insiti nell’elemento totemico. L’attrazione del simbolo e del rito trova il culmine nel corpo, permeato da un’ossessiva percezione sensoriale; la ricerca, perciò, mi ha portato a negare il tempo e lo spazio come influenza esterna per le figure scolpite, dominate solo da loro stesse.
La solennità e l’inviolabilità del corpo e dei volti sembrano suggerire un movimento interrotto e un silenzio quasi sacrale; figure anche acefale, le quali forme si fondono con la geometria ed elementi naturali, si stagliano immobili cercando di dominare a loro volta lo spazio circostante senza condizionamenti temporali.